Barzellette corte

20 barzellette corte scelte a caso nella rete adatte a tutti i gusti e per tutte le occasioni sociali. Non ci sono tematiche forti, tipo il sesso o la razza.

Barzellette corte: 1 – 5

1. Perché le renne vivono solo in Antartide ? Perché c’è la neve per-renne!

2. Tre amici trovano un genio e il genio offre loro 1 desiderio ciascuno. Il primo dice: vorrei tanti dolci! e gli appaiono i dolci. Il secondo dice: vorrei tante donne! E gli appaiono le donne. Il terzo invece, scivola su una buccia di banana e prima di cadere dentro una piscina, esclama: oh merda! E….. sapete voi come va a finire!

3. Un tale: “Pronto? polizia? c’è un gatto sulla mia finestra!” Il poliziotto: “un gatto? Tutto qui il problema?” Il tale risponde: “Be, sì, anche per il fatto che io sono un canarino!”

4. Alcuni vecchietti tornano dopo una lunga passeggiata all’hotel e vedono che l’ascensore è guasto. allora iniziano, con bastoni e tutto a salire le scale per raggiungere il 33° piano. Nel frattempo si raccontano delle barzellette. Solo Lucio non parla e dice solo:” ve ne dirò una quando saremo in cima. Arrivati faticosamente in cima Lucio dice “Abbiamo lasciato giù le chiavi!”

5. Qual è il colmo per un’anatra? Avere la pelle d’oca…

Barzellette corte 6 – 10

6. Qual è il colmo per un prof di mate? Avere una moglie che da i numeri….

7. Una famiglia a tavola: il bambino più piccolo prende il pane e ne strappa un pezzo e il papà dice: ma taglialo con il coltello! Il bambino: NO! Gesù lo spezzava con le mani! Il papà: perché non aveva le posate!

8. Un piccolo cammello chiede al padre: “Papà, dimmi, perché noi cammelli abbiamo due gobbe?” . E il padre risponde: “Perché in una teniamo il cibo e nell’altra teniamo l’acqua, così possiamo camminare per molti giorni senza bisogno di fermarci, bere o mangiare”. Il figlio: “Papà, perché noi cammelli abbiamo le ciglia così lunghe e folte?”. Il padre: “Perché nel deserto le tempeste di sabbia sono molto lunghe e le ciglia ci proteggono e così possiamo continuare a camminare senza fermarci”. Il figlio: “Papà, perché abbiamo la pelle così dura?”. Il padre: “Perché dobbiamo riuscire a sopportare i forti sbalzi di temperatura che ci sono nel deserto fra il giorno e la notte” . Il figlio: “Papà… ma allora che cavolo ci facciamo allo zoo di Londra?”.

9. Un tavolino dice ad una calcolatrice: puoi contare su di me!ù

10. La maestra dice: A casa dovete scrivere 4 frasi. Pierino va casa e guarda la TV e sente: “Mutande super riscaldanti Chiappette super riscaldate” , e lo scrive sul quaderno. Pierino poi sente: “Superman…. al cinema!” E lo scrive. Poi sente: “Non ne potete più del solito letto? allora letto super riscaldante!” E lo scrive. Poi sente : Col passeggino chicco si va più veloci, e lo scrive. Il giorno dopo la maestra dice a pierino: Pierino dimmi le frasi Pierino: “Mutande super riscaldanti Chiappette super riscaldate”. Maestra: “Pierino…. ora mi arrabbio”. Pierino: “Superman…al cinema”. Maestra : “Pierinooo ora mi arrabbio”! Pierino: “Non ne potete più del solito letto? allora letto super riscaldante!” Maestra: “Pierino ora ti mando dal preside. Pierino: Col passeggino chicco si va più veloci.”

Barzellette corte 11 – 15

11. Al circo scoppia un incendio e tutti urlano : aiuto , aiuto! Dopo il direttore del circo urla : chiamate il mangia fuoco!

12. Un tale dice all’amico oggi vorrei mangiare qualcosa di elegante e l’amico risponde allora mangiamo un pollo con le calze a rete.

13. Pierino si stava annoiando allora la mamma gli dice-Vai fuori a prendere il sole- e Pierino-Va bene mamma- dopo un’ora Pierino ritorna a casa e dice alla mamma-Mamma, sono salito pure su un albero ma a prendere il sole non ci arrivo!

14. Che cosa ordina un riccio in una birreria? una BIRRA ALLA SPINA!

15. Un’aquila stava volando nel cielo quando vide un Topolino, quindi scese per vedere bene e disse: «ah no peccato l’ho già letto».

Barzellette corte 16 – 20

16. Un siciliano va dal pasticcere e gli dice: “Vorrei una colomba” e il pasticcere: “La vuoi motta?” E l’altro “ma me la vuoi dare viva?”.

17. Un cane chiede a un altro: “Come ti chiami?” l’altro cane: “Lessi e tu?” e lui: “Scrissi!”

18. Un ragno dice a una mosca: “Vieni che ti insegno a tessere .-e la mosca risponde:-no preferisco filare!”.

19. Le scarpe di un pittore? Calzano a pennello.

20. Anonimo: “Pronto polizia, ci sono migliaia di morti qui!” Il poliziotto: “Calmati e dimmi dove ti trovi!” Anonimo: “Al cimitero”.