Scherzi telefonici

20 Scherzi telefonici tra battute, freddure, barzellette, che avvengono tramite il mezzo di comunicazione più popolare degli italiani.

Scherzi telefonici 1 – 5

1. Un tizio è al telefono e parla eccitatissimo col dottore: “Mio moglie è incinta e ha iniziato ad avere le contrazioni!”. “E’ il suo primo figlio?” Chiede il dottore. “Ma no, idiota! Sono suo marito!”.

2. Pierino va a rispondere al telefono che squilla. “Pronto, chi parla?” “Ciao, bambino, c’è la tua mamma?” “No, mamma e papà non sono in casa, c’è solo mia sorella.” “Va bene! Passami tua sorella.” Pierino si allontana e torna dopo qualche minuto: “Mi spiace, ma non riesco a sollevarla dalla culla!”

3. Squilla il telefono a casa Papagnetti, ma non c’è nessuno tranne il cane. Squilla, squilla, squilla, alla fine il cane si stufa e si arrampica al mobile del telefono, gli dà una zampata e rovescia la cornetta sul pavimento. Voce: “Pronto? ” Cane: “Bau!” “Pronto?! ” E il cane: “Bau! ” “Ma chi parla? Non si capisce niente! ” E il cane: “Bau! Bau! ” “Pronto! Non la sento bene! ” E il cane incazzato: “Bau! B come Bologna, A come Ancona, U come Udine!”

4. Al telefono: “Pronto, qui parla l’istituto dei sordomuti!” “Miracolo!”

5. Due carabinieri al telefono: “Ti passo a prendere in auto domani dalle 2 alle 3!” “Accidenti! Che macchina lunga…!

Scherzi telefonici 6 – 10

6. Una voce flebile al telefono: “Dottore, sono Rossi, sono quello venuto da lei perché sono molto stanco” “E allora?” “Dottore, non riesco ad aprire il flacone delle medicine!”

7. Al telefono: “Cara, sentissi che freddo qui a Milano, praticamente sto sotto zero!” “Allora sto meglio io, caro, praticamente sto sotto uno!”

8. Due Generali dell’Arma al telefono: “Rossi, questa non me la dovevi fare! Ti avevo chiesto un favore, una raccomandazione per un mio parente e tu me lo bocci agli esami di sottoufficiale.” “Ma ti giuro che ho fatto il possibile” Risponde l’altro con aria compassionevole. “ Non ci credo! Se tu avessi voluto lo avresti promosso!” “ Ma ti dico che l’ho aiutato davvero. Ascolta com’è andata: gli chiedo cos’è un enciclica papale e lui risponde la bicicletta del Papa …e gliel’ho passata! Gli chiedo cos’è un fattore di potenza e lui risponde un contadino della Basilicata…e gliel’ho passata! Ma che la colonia penale fosse un profumo per il c***”, guarda, non me la sono proprio sentita!”

9. Al telefono: “Pronto? Stazione di Servizio api?”. “Si’, desidera?”. “Un vasetto di miele!”

10. “Pronto, ci sta Rosalia?” “Non lo so, con lei non c’ho ancora provato!”

Scherzi telefonici 11 – 15

11. Al telefono: “Pronto, casa Seppia?” “ No guardi, ha sbagliato! Qui è casa Trota.” “ Ah scusi, ho preso un…granchio!”

12. Squilla il telefono, il dottore risponde. “Dottore, mia moglie è stata colpita da una palla da baseball che le è rimasta conficcata in bocca. Non riesce a parlare. Se le capita di passare da queste parti tra qualche settimana, potrebbe fare un saltino?”

13. Che differenza c’è tra una bionda ed un telefono a gettoni? Usare il telefono costa 200 lire.

14. Un uomo esce per andare al bar. La moglie subito chiama al telefono l’amante che arriva velocissimo. Il marito però mentre beve il caffè al bar, che si trova a pochi isolati da casa, si macchia. Così decide di correre a casa a cambiarsi. Appena sente il marito rientrare in casa la moglie nasconde nell’armadio l’amante, che rimane tutto nudo. Quando vede il marito gli chiede: “Caro, come mai sei tornato così presto?” “Mi sono macchiato rovesciandomi addosso il caffè! Mi devo cambiare.” “Bene, dice lei, mettiti il vestito marrone che è dietro la porta.” Lui invece insiste per prendere il vestito grigio nell’armadio. Vanno avanti per qualche minuto a discutere fin a quando il marito apre l’armadio prepotentemente e… sbalordito vi trova l’amante della moglie, tutto nudo, davanti a sé. “E tu chi sei?!” Chiede il marito. “Sono venuto per le tarme”. Dice l’uomo. “Si?! Nudo?!” “Cacchio, se mangiano!”

15. Al telefono: “Ciao, mi devi aiutare, sono nei casini! Sono in questura… Ti prego, puoi testimoniare che il cervello non te l’ho rubato, ma che non ce l’hai mai avuto?”

Scherzi telefonici 16 – 20

16. Sapete perché le donne stanno sempre tanto tempo al telefono? Per mantenere la linea.

17. (Squilla il telefono) Dylan Dog: – “Telefono!” Groucho: – “E c’è bisogno di dirlo?…

18. Un siciliano, ossessionato dalla gelosia nei confronti della moglie, decide di comprare un cane da guardia addestrato per la sorveglianza alle mogli. E’ stato talmente bene addestrato che è in grado di rispondere al telefono e di rispondere alle domande. Risponde con un BAU se si tratta di un si e con due BAU se si tratta di un no. Un giorno, quando quest’uomo è in giro per affari, decide di chiamare a casa: “Pronto, sei tu?” “BAU!” “Tutto procede bene in casa?” “BAU BAU!” “Come no?! C’è qualcuno in casa?” “BAU!” “E sta con mia moglie?” “BAU!” “E’ qualcuno che io conosco?” “BAU BAU!” “E cosa stanno facendo?” “ARF! ARF! ARF! ARF! ARF…”

19. Bush e Osama Bin Laden sono al telefono. Bin Laden: “Guarda che attacco!” Bush risponde: “Ed io richiamo un’altra volta!”

20. Conversazione tra due amiche al telefono: “Carmela quanto vanno all’etto le lumache?” “Non saprei. Vanno a letto quando hanno sonno!”